SPAZZOLE IN GRAFITE

La grafite per impieghi elettrici è realizzata mediante miscelazione di polveri di diversa natura in relazione al tipo di utilizzo. Il componente di base comune in tutti i casi è la grafite artificiale che viene prodotta industrialmente attraverso un processo di purificazione che libera dalla grafite naturale le impurità (sabbia e pirite). Successivamente la grafite artificiale viene macinata, setacciata e miscelata con altre componenti ad esempio catrame, resine, polveri metalliche che conferiscono alle miscele specifiche caratteristiche. Le miscele così ottenute vengono compattate in piccoli blocchi pronti ad essere lavorati a secondo dell’esigenza. Le spazzole e i contatti striscianti forniti da SERMAN TECHNOLOGY LTD. rientrano nelle seguenti classificazioni: 

1. QUALITÀ ELETTROGRAFITICHE

L’elettrografite è impiegata prevalentemente su motori a corrente continua di ogni potenza. Le spazzole in elettrografite consentono un impiego da 8 a 12 /cm2 con limite di 20-25 A/cm2 a regime transitorio. Sono adatte per velocità periferiche ≤ 50m/sec. L’elettrografite possiede buone proprietà di commutazione. Le spazzole hanno una caduta di tensione media e un medio/basso coefficiente di attrito.

2. QUALITÀ GRAFITICHE

Le qualità grafitiche sono impiegate prevalentemente su anelli in acciaio di macchine asincrone o sincrone con elevata velocità periferica (turbo alternatori). Le spazzole in grafite sono capaci di ammortizzare in modo efficace urti e vibrazioni meccaniche in relazione al fatto che sono qualità tenere. Sopportano una densità di corrente compresa tra 10 e 13 A/m2 e velocità periferiche fino a 100m/sec. 

3. QUALITÀ CARBOGRAFITICHE

Spazzole prodotte con polvere di grafite naturale miscelata a polvere di carbone. Sono spazzole di elevata durezza, hanno un buon potere di commutazione a media caduta di tensione e resistono a temperature significative. Sono impiegate prevalentemente su motori per elettro-utensili o motori a bassa velocità periferica. Consentono una densità di corrente compresa tra 8-16 A/m2 ed una velocità periferica fino a max. 25m/sec.

4. QUALITÀ METALGRAFITICHE

Nella preparazione della miscela di base delle qualità metallo grafitiche sono impiegate polveri metalliche. La preparazione prevede la cottura del composto in atmosfera controllata e a temperature adeguate per conferire al prodotto solidità e coesione. Le spazzole in metalgrafite hanno una conduttività più elevata, una bassa resistenza elettrica e una basso coefficiente di attrito. Sono impiegate prevalentemente in macchine elettriche a corrente continua a bassa tensione, su anelli in bronzo di motori asincroni, prese di corrente, motori asincroni a bassa velocità periferica. In regime permanente consentono una densità di corrente da 12-30 A/cm2 e sopportano correnti fino a 90A/cm2. La velocità periferica ammissibile è fino a 35m/sec. Nella gamma delle metal grafite è compresa la qualità impregnata con argento. Detta qualità ha un ottima conduttività elettrica ed è quindi impiegata su macchine o impianti che necessitano di una caduta di tensione minima, ad esempio nelle dinamo tachimetriche, nella trasmissione di segnali di misura.

5. QUALITÀ BACHELITEGRAFITICHE

Le qualità bakelite grafitiche sono ottenute con miscele a base di grafite naturale o artificiale additivata con resine sintetiche. Molto spesso queste spazzole sono realizzate mediante stampaggio. Sono spazzole a d alta resistenza meccanica ed elettrica. Possono funzionare con bassa densità di corrente. Per questo vengono impiegati su motori a velocità variabile, su convertitori rotanti, eccitatrici ausiliarie. Il limite della densità di corrente è derivato dal tipo di resina che viene impiegata,comunque sono qualità che restano nella fascia 8-13 A/cm2. In ogni caso, la velocità periferica non può oltrepassare il limite dei 40m/sec.

 

       


Nessun record trovato